Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

 

Pink hair: è ancora tendenza!

Ciao ragazze, l’ho fatto ancora! Era da un po’ di tempo che avevo voglia di ritingere i capelli di rosa, anche perchè sono sempre molto trendy. Avevo comprato una confezione di Colorista washout per curiosità e lo avevo messo nel cassetto, ma non trovavo il coraggio di fare la prova, non era mai il momento giusto. Prima vari shooting, la Fashion Week, poi gli esami…

Alla fine è arrivato il mio compleanno e mi sono decisa: ho tirato fuori la mia tinta pink e ho incrociato le dita. Ho sempre fatto i pink hair dal parrucchiere e avevo paura del risultato home made. E invece secondo me sono venuti benissimo!

La mia esperienza home made

Premetto che questo non è un post sponsorizzato, L’Oreal non mi ha mandato il prodotto e non mi paga per fare una recensione, è una mia spontanea iniziativa, perchè voglio parlarvi della mia esperienza, sperando di essere utile a chi come me vuole provare a cambiare testa per un po’, spendendo pochissimo e in poco tempo. Probabilmente ci sono altri prodotti simili in giro, ne ho anche provato uno tempo fa ma con scarsi risultati.

Io ho usato la tonalità dirty pink. L’importante per ottenere un bel rosa pastello è avere una base molto chiara, sul castano non si vede niente e buttate solo i soldi. Sul biondo scuro il rischio è quello di ottenere sfumature aranciate, piuttosto che rosa.

Per applicare Colorista i capelli devono essere puliti. Io li avevo lavati il giorno prima, così non ho dovuto fare lo shampo, asciugarli e poi fare la tinta. Il colore si tiene in posa solo 15 minuti, poi si sciacqua senza fare lo shampoo. Tenete conto che nel giro di due, tre lavaggi torna tutto come prima.

Nel mio caso ci sarebbe da fare qualche miglioria, perchè per i miei capelli, che sono tanti e lunghissimi un tubo solo non basta, per un risultato perfetto ce ne vogliono due.

Il mio regalo di compleanno da Lucan’s

Vi ho parlato del mio compleanno: il 1 ottobre ho compiuto 21 anni! Lo zainetto che vedete nelle foto è stato il primo regalo di compleanno che ho ricevuto. In realtà me lo sono scelto tra le bellissime borse del negozio Lucan’s di Gubbio. Se passate da quelle parti fateci un salto, ha tante belle cose di ottimi brand a prezzi onestissimi e tanti sconti sugli ultimi pezzi. Io ho trovato le giacche in ecopelle di Giò Cellini a 60 euro!!

 

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista washout

Body and Cardigan: Fabiola

Shorts: Bershka

Boots: H&M

Backpack: Giò Cellini via Lucan’s

Belt: Guess

Earrings: Stroili

Watch: Guess

Be Sociable, Share!

Related Post

38 comments to Pink hair home made: la mia esperienza con Colorista

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>